Popolarissima

Nel 1934 lo IACP ebbe dal Comune di Modena un terreno sulla via Nonantolana su cui costruire abitazioni popolari per famiglie particolarmente povere. Unità piccolissime (25 - 50 mq.) con cantina e latrina a sciacquo. Nasceva così nel 1937 "la Popolarissima" che arrivò ad ospitare oltre 90 famiglie. Durante la Resistenza, correndo molti rischi, molte di quelle famiglie nascosero nei meandri del palazzone, un vasto numero di antifascisti e partigiani.

Descrizione immagine

Anni '30. Popolarissima in costruzione

Descrizione immagine

Popolarissima fine anni '30. Inaugurazione

Descrizione immagine

Popolarissima anni '50/60.

Descrizione immagine
Descrizione immagine

Interno dell'edificio prima della ristrutturazione.

2012. La scala di collegamento ai corridoi non esiste più. La torre in cemento è stata aggiunta per ospitare un ascensore

Descrizione immagine

Anni '40. Interno Popolarissima

Descrizione immagine

Anni 50, alcuni ragazzi abitanti nella casa

Descrizione immagine
Descrizione immagine

Anni 70, Cristina Santagnello con la famiglia